Injustice 2: recensione del nuovo gioco firmato D.C. Comics e NetherRealm Studios a confronto con il precedente Mortal Kombat. L’ora del combattimento è giunta!

injustice-2

Tutta l’esperienza dei creatori e dei i creativi di Mortal Kombat la si può ritrovare nel nuovo Injustice 2 firmato D.C. Comics e NetherRealm Studios. I nostri eroi tornano in campo a macchiare la loro “calzamaglia” con botte da orbi. Bisogna però fare alcune distinzioni tra i due titoli di NetherRealm, visto che in Mortal Kombat (come abbiamo visto con il precedente capitolo della saga Injustice) i protagonisti sono i super Eroi D.C. come Batman, Superman e i loro villain.

Oltre a ciò si fa avanti un sistema di combattimento a frame incredibilmente tecnico, che strizza l’occhio a quello di Mortal Kombat ma non lo imita, diversificandolo sostanzialmente rendendolo meno statico. L’approccio che si ha con i supereroi non si basa solo sul combattere ed eseguire la campagna storia, ma tutti i personaggi possono essere personalizzati con power up fisici come armature o pezzi di costume abbinandoli per creare outfit che possono oltre a cambiare aspetto anche a aumentare e variare le statistiche base.

image

La quantità dei personaggi è ben assortita e non mancheranno di certo nel season pass circa nuovi personaggi ospiti e non arrivare entro la fine del 2017. Il gioco non prevede micro transazioni di nessun genere, infatti, ogni oggetto o power up sarà acquistabile con i soldi del gioco. Una modalità parecchio curiosa e che va fuori dalla campagna e dal pvp è quella del multiverso, molto più libera dove regna il combattimento più sfrenato per il dominio.

La trama della campagna di Injustice 2 è molto soddisfacente, con spunti drammaturgici complessivamente all’altezza, questa inversione continua riesce a intrattenere e stupire senza annoiare. Qualche parola riguardo al motore grafico parecchio migliorato graficamente rispetto a Mortal Kombat, sfondi ed atmosfere cinematografiche e texture realizzate in maniera magistrale, ogni animazione è stata realizzata con motion capture.

Recensione-Injustice-2-Screenshot-17-1280x720

Considerazioni finali:

Insomma Injustice 2 è un picchia duro che si lascia giocare bene, senza  troppe pretese e tecnicità, ma sa essere un ottimo successore di incredibile rilevanza e realizzato con grande capacità. Consigliato non solo ad un pubblico che ama il genere o che segue i fumenti dei nostri beniamini, ma anche ai neofiti che si vogliono approcciare a titoli picchia duro o che cercano un semplice gioco che gli intrattenga.

[yasr_overall_rating]

Clicca qui per leggere della conferenza stampa con Warner Bros e lascia un like a Talky! Life!

Commenta su Facebook!

Michael Camisa

Il mio nome è Michael e ho 20 anni. Studio all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Il cinema e l'Arte sono le mie grandi passioni. Perennemente in fissa con tutto ciò che c'entra con il Surrealismo e Halloween.

View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *