Ed ecco con una nuova puntata de le Iene Show, il programma di Italia 1 condotto da Nadia Toffa ed il quartetto di uomini formato da  Giulio Golia, Matteo Viviani, Andrea Agresti, Paolo Calabresi. 

 Nadia Toffa nel suo servizio ci mostra come sempre più in Italia si va diffondendo l’apertura di ristorante All you can eat. Locali nei quali si serve cibo cinese e giapponese, pagando un fisso, che spesso parte dai 7-8 euro a pranzo per finire ai 13-15 euro a cena, mangiando illimitatamente. Ma come è possibile mangiare pesce fresco ad un prezzo cosi basso?

le iene, nadia toffa 5 marzo

Questo ce lo spiega la Iena Nadia Toffa, che è andata in giro per Milano inalcuni di questi ristoranti giapponesi che adottano questo tipo di  formula. Con l’aiuto di Stefano, un sushi-man, e l’uso dei 4 sensi (utilizzati in questi casi), l’olfatto, il gusto, la vista, ed il tatto, ci hanno aperto gli occhi su quello che viene in realtà spacciato come “pesce fresco”. Inoltre la Iena si è occupata di prelevare alcuni campioni di sushi  (in 8 ristoranti precisamente) in apposite bustine sterili e farli analizzare. E secondo voi quale è stato il risultato?

Chi più chi meno, purtroppo molto spesso ci viene servito del pesce con un alto tasso di batteri, da escherichia coli e stafilococco. Infatti tre degli 8 campioni sono risultati “discreti” e gli altre cinque invece, negativi. Pesce crudo che con l’alto tasso di batteri, dai 50 agli 86 volte oltre i limiti di riferimento, avrebbero provocato vomito, mal di testa, mal di pancia, eritemi, arrossamenti. E per concludere in bellezza, sono state trovate tracce di istamina, sostanza che può provocare il soffocamento in individui allergici.

Quindi, quali sono i trucchi per riconoscere se il sushi è fresco oppure no? La Toffa ha incontrato il famoso chef Ricardo Takamitsu, esperto di sushi, che ha dato alcuni consigli su come riconoscere se è buono: innanzi tutto il pesce (in questo caso spigola, salmone, tonno) deve essere lucido, deve essere inodore, toccandolo deve essere freddo e non appiccicoso. Il pesce, se è vecchio inizia a rilasciare una specie di grasso che si sente subito al tatto, diventando appiccicoso. Un consiglio?  Chiedere prima di tutto il sashimi, perché viene servito senza condimento ed è possibile capire subito se è fresco o no.

Molto spesso ci facciamo ingannare dal prezzo basso, senza pensare troppo alla qualità di quello che stiamo mangiando, ma sopratutto se si tratta di pesce, non bisogna scherzarci su.

 

 

Commenta su Facebook!

Ambra Azzoli

Laureata in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, presso l'università la Sapienza di Roma. Inizia ad avvicinarsi alla scrittura cinematografica nel 2013. Oltre la passione per il cinema, anche quella per il teatro, nata all'età di 12 anni, frequentando il primo corso di recitazione. Ama trascorrere il suo tempo tra libri, serie tv e film!

View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *