Addio al linguista Tullio De Mauro: uomo di cultura, saggista, docente universitario e Ministro dell’Istruzione.

Oggi il mondo della cultura è a lutto: se ne va a 84 anni un autorevole esponente di quel che resta della grandezza italiana. Tullio De Mauro è stato linguista, saggista, docente universitario e Ministro dell’Istruzione nel 2000- 2001.

Lo studio della lingua attraverso la cultura e le persone. Quella di De Mauro è stata una vera e propria rivoluzione: in quanto luminare ha introdotto la linguistica come disciplina a sé rispetto alla glottologia. Il suo impegno si è profuso in molteplici campi, dalla docenza alla politica, De Mauro ha mantenuto un solo intento: portare avanti la cultura della lingua italiana.

Tra i suoi testi ricordiamo La Storia linguistica dell’Italia unita (Laterza – 1961, in occasione del centenario dell’Unità) e Storia linguistica dell’Italia repubblicana (Laterza – 2014).

maxresdefault

Rivoluzionario anche nelle convinzioni, De Mauro credeva nella bellezza dei dialetti e nella necessità di preservarli, vedendoli come un arricchimento della capacità comunicativa in quanto lingue dell’espressività e dell’affettività.

Intellettuale unico nel suo genere, era contrario al modello del “docente in cattedra” e temeva più che alla scuola, ciò che era al di fuori di essa: la mancanza di cultura delle famiglie italiane nelle cui case i libri tristemente sembrano non esistere.

A questo grande uomo di cultura, il nostro ultimo saluto.

Chapeau.

 

Seguici su Talky! Life!


Commenta su Facebook!

emmadilorenzo

View all posts
Inline
Inline

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi