Inaugurata ieri all’Auditorium Parco della Musica, zona Expo, la mostra  ospiterà le opere dell’artista americano fino al 26 febbraio.

La mostra The Art of the Brick, rappresenta la creatività per eccellenza, con i suoi milioni di Lego, dove Nathan Sawaya è riuscito a trasformare un semplice mattoncino di plastica in opera d’arte.

Un ragazzo, un uomo, che ha deciso di lasciare gli studi giuridici per dedicarsi alla cosa che amava fare di più al mondo: dare sfogo alla propria fantasia.

La sua passione, nata all’eta di 5 anni quando ricevette per regalo la sua prima scatola di lego,  se l’è trascinata fino all’eta adulta, decidendo di abbandonare le aule di tribunale per sedersi a terra in un atelier a costruire originali opere d’arte.

dsc_0425

La mostra “The Art of the Brick” si articola in diverse sezioni, dove al suo interno troverete opere  inedite, dalla riproduzioni di corpi umani come “Il nuotatore”“L’Uomo Blu che sta seduto”, che come spiega l’artista –di solito posiziono quest’uomo seduto vicino all’entrata delle mie mostre con una sedia su ogni lato. Alla gente piace farsi le foto con lui.- o la ricostruzione di un T-Rex gigante, dove Nathan nel realizzarlo ha utilizzato più di 80 mila Lego.

dsc_0445dsc_0431

Famose sono anche le riproduzioni di quadri di celebri artisti come “La Gioconda” di Leonardo Da Vinci, “La Ragazza con l’orecchino di Perla” di Veermer o “L’Urlo” di Munch,  realizzate nei minimo dettagli.

La fine del percorso espositivo è dedicata alla creatività, dove il visitatore, sia grande che piccolo, potrà dare sfogo alla propria fantasia, cimentandosi nel costruire qualcosa con  i famosi mattoncini.

dsc_0473

I Lego, sono un tipo di arte alla portata di tutti, con cui almeno una volta nella vita abbiamo giocato, costruito. Mattoncini con angoli netti e ben definiti i quali l’artista attraverso le sue creazioni riesce a far diventare forme curve, morbide.

Estro, creatività, magia sono queste le parole che descrivono quello che vediamo osservando le opere di questo grande professionista. Un tipo di arte che ti lascia ispirare…

Costo del biglietto:

  • Interi: 17,50 euro
  • Ridotti: 13,50 euro (over 65, media partners, militari, cral, disabili)

 


mm

Ambra Azzoli

Laureata in Scienze e Tecnologie della Comunicazione, presso l'università la Sapienza di Roma. Inizia ad avvicinarsi alla scrittura cinematografica nel 2013. Oltre la passione per il cinema, anche quella per il teatro, nata all'età di 12 anni, frequentando il primo corso di recitazione. Ama trascorrere il suo tempo tra libri, serie tv e film!

View all posts
Inline
Inline