“Maltese – Il Romanzo del Commissario” si avvia verso la sua ultima puntata, che andrà in onda nella prima serata del 16 maggio 2017. Il protagonista dovrà affrontare diversi ostacoli per poter portare avanti le sue indagini, fra cui anche la morte. 

Kim Rossi Stuart e “Maltese – Il Romanzo del Commissario” si preparano per salutare i telespettatori italiani. Martedì 16 maggio 2017 andrà infatti in onda l’ultima puntata della fiction che ha saputo conquistare il pubblico televisivo. Gli ascolti delle prime due puntate hanno avuto infatti una media del 20% di share, riuscendo a battere il debutto della seconda edizione di “Selfie – Le cose cambiano”. Le anticipazioni di “Maltese – Il Romanzo del Commissario” ci rivelano che il protagonista dovrà tenere testa ai diversi giochi di potere, che prevedono un’unione raccapricciante fra Stato e mafia.

Maltese - Il Romanzo del Commissario con Kim Rossi Stuart

Grazie all’aiuto di Mauro e della stessa Elisa, per cui sembra provare ormai un sentimento forte, Maltese è arrivato a toccare alcuni punti deboli del clan mafioso trapanese. E questo vuol dire solo una cosa: è diventato un personaggio scomodo. Sulla testa di Maltese pende infatti una spada di Damocle che pretende la sua morte. A rendere pericoloso il Commissario agli occhi della mafia non è tanto il suo impegno di uomo singolo, ma chiunque lo stia aiutando a scoprire le macchinazioni degli alti vertici. Le anticipazioni di “Maltese – Il Romanzo del Commissario” evidenziano infatti come chiunque ruoti attorno al protagonista si troverà in pericolo.

Maltese decide comunque di proseguire, pur consapevole dell’alone di morte che sembra non abbandonarlo mai. Riuscirà inoltre a contrastare le attività mafiose, ma a che prezzo? Il protagonista di “Maltese – Il Romanzo del Commissario” sa bene di avere le ore contate e questo non lo ferma di certo. Anzi, andrà avanti a ritmo spedito, lottando contro il tempo e arrivando alla verità. Ora che tutte le carte sono scoperte, riuscirà ad affrontare il nemico non solo di Trapani, ma di tutta l’Italia?


Commenta su Facebook!

morganbarraco

View all posts
Inline
Inline