La giurata rinuncia alla finale di Ballando con le Stelle per via di una serie di incomprensioni con la concorrente Alba Parietti.

Colpo di scena a poche ore dalla diretta di Ballando con le Stelle: Selvaggia Lucarelli fa sapere che non presenzierà alla finale, complici gli innumerevoli battibecchi che l’hanno vista protagonista insieme ad Alba Parietti. Nel lungo post pubblicato sul suo profilo ufficiale, la Lucarelli ha accusato la rivale di diffamazione e “gravi accuse nei confronti di persone a me vicine del tutto estranee alla trasmissione”. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il commento sprezzante della Parietti in riferimento alla sua storia sentimentale, con argomentazioni giudicate infondate e fuori luogo. Per questo motivo la Lucarelli ha deciso di lasciare in anticipo, convinta che siparietti del genere non giovino al programma.

Pur perdendo una giurata, Milly Carlucci guadagna un personaggio che quanto a vena polemica non ha niente da invidiarle. Si tratta di Morgan, che, dopo l’abbandono di Amici, potrebbe approdare in giuria per un posto a tempo indeterminato.

Ballando con le Stelle, Selvaggia Lucarelli e Alba Parietti

Di seguito le ragioni della Lucarelli.

Come forse avrete letto in giro, questa sera non sarò alla finale di Ballando con le Stelle. Decidere di saltare l’ultima puntata di un programma nel quale sono ormai da tre anni (di cui due da giurata) è stata una decisione sofferta e non certo per ragioni televisive o lavorative, ma per l’affetto e la gratitudine che mi legano a Milly Carlucci e ai suoi autori. (comincia a sembrare il comunicato stampa di un calciatore, lo so). […]

Purtroppo però, la piega che hanno preso alcune discussioni che negli anni scorsi ci sono state sì (e anche quando io non ero nel programma), ma sempre limitate al confronto televisivo, senza strascichi a telecamere spente, senza il coinvolgimento di terze persone e senza offese che travalicano tutti i limiti del rispetto e del buon gusto, mi hanno convinta che fosse giusto fare un passo indietro.
Le polemiche, i battibecchi, il confronto, l’ironia, il sarcasmo, le provocazioni fanno parte di un gioco televisivo che pratico volentieri, ma il livore urlato per mesi fuori dalla tv e sfociato negli insulti e nelle ritorsioni a fidanzati e amici sono cose per me inconcepibili. E la cosa non si è fermata neppure stanotte, sempre ad opera della stessa persona, sulla bacheca di Ballando con le Stelle.

Non voglio che passi l’idea, più volte letta o sentita ipotizzare persino da amici, che io sia “complice”, che sia “un gioco dei ruoli”, che il tutto possa essere derubricato al famoso “purché se ne parli”. Non è stato così, anzi. E credo che sia importante tracciare una linea di confine netta tra me e chi sguazza in queste cose. La mia assenza è anche e soprattutto questo.
Infine, le continue, svilenti offese di questi mesi mi hanno tolto un punto fermo necessario, su cui poi si fonda la mia scelta di stare in tv: il tempo per la televisione, nella mia vita, deve durare finché è accesa la telecamera. Spenta la telecamera, si pensa ad altro.
Ecco, quest’anno, quel tempo, è durato un po’ troppo. […]
Sono sicura che sarà una finale bellissima e che la mia scelta sia utile anche al programma, a cui sono certa, un nuovo teatrino che qualcuno non vede l’ora di ripetere, farebbe solo male.
E quando le cose stanno così, la persona intelligente, è quella che ha il dovere di fare un passo indietro, anche a costo di passare per quella che “ha perso”.
Evviva Ballando con le Stelle!


Commenta su Facebook!

Rossella Pastore

View all posts
Inline
Inline

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi