L’annuncio stamane a Repubblica. Al posto di Cracco (forse) una donna.

«Devo pensare a costruire il futuro. Mio, di tutto il mio staff. E anche della cucina italiana». Così Carlo Cracco ai microfoni di Repubblica confessa la sua voglia di tornare in cucina a concentrarsi sul suo «vero lavoro», senza la distrazione stagionale di MasterChef.

Nessuna remora per il ristoratore più famoso di Milano, che mette le mani avanti: «Non ho litigato con nessuno; semplicemente nella mia vita non c’è più spazio per la televisione».

Carlo Cracco ai fornelli.
Carlo Cracco ai fornelli.

Tra i progetti futuri dello chef l’apertura di due nuovi ristoranti, uno in Galleria, l’altro in una zona più decentrata di Milano. È un piano ambizioso, che non lascia posto nemmeno a MasterChef: «È il sogno che si avvera, un locale a 360 gradi nella ristorazione moderna. I prossimi saranno i mesi più caldi».

Parlando di sostituti, Cracco ammette che gli piacerebbe se a farlo fosse una donna, ricordando nostalgicamente il suo esordio in tv: «Uno shock, per me e Barbieri. L’unico ad avere già dimestichezza col mezzo era Bastianich, negli USA».

La soddisfazione più grande di questi anni di visibilità pubblica, in ogni caso, rimane quella di aver contagiato al grande pubblico la passione per la cucina: «I giovani hanno riscoperto che quello del cuoco è un mestiere bello e importante. Una soddisfazione. Ma vorrei aggiungerne altre».


Commenta su Facebook!

Rossella Pastore

View all posts
Inline
Inline